Raccontare storie in fotografia.

C’è una frase di un uomo che mi manca da ormai dieci anni e che ha aiutato la mia vita a svoltare verso la fotografia. La dedico a tutti i miei corsisti, augurando loro di aver sempre voglia di approfondire e di raccontare storie.

Per un vero fotografo una storia non è un indirizzo a cui recarsi con delle macchine sofisticate e i filtri giusti. Una storia vuol dire leggere, studiare, prepararsi. Fotografare vuol dire cercare nelle cose quel che uno ha capito con la testa. La grande foto è l’immagine di un’idea. Bisogna capire cosa c’è dietro i fatti per poterli rappresentare. La fotografia – clic! – quella la sanno fare tutti.

Tiziano Terzani

La grande bellezza è…

“La grande bellezza” che sto vivendo in queste settimane è tutta nella trasmissione del sapere.

Nel mese di Marzo mi sto occupando di un progetto di formazione fotografica che coinvolge cinque seconde medie in due piccoli paesi dell’entroterra ligure, oltre ad aver tenuto un workshop legato al ritratto in studio da me e ad un’attività saltuaria ma piena di soddisfazioni che mi riporta al mio periodo “cravattato”, ossia insegnare tecniche di vendita a persone al momento inoccupate.

Stare in aula è difficile, in alcuni momenti molto pesante e stancante. Ma far crescere le persone che incontri è quanto di più bello e appagante possa esserci. E ciò che dai è sempre inferiore a ciò che ricevi, almeno in termini di energia: un’esperienza che auguro a tutti di fare.
Certo, tra preparare bene le lezioni e fare auto-formazione, lo sforzo è davvero arduo… Però vedere i miei discenti di seconda media che mi aspettano per andare a pranzo insieme mi dà una gioia altrimenti inesprimibile.

“Insegnare è imparare due volte”

Joseph Joubert 

 

“Un buon formatore è colui che si rende progressivamente inutile”