Aggiornare una Fuji a due anni di distanza, ossia: il marketing basato sulla fidelizzazione. Lo stai facendo bene :-)

*Se vuoi seguirmi e rimanere aggiornato su nuovi articoli, clicca su “Iscriviti” in basso a destra*


Come dicevo ad una persona durante il Fuji Day a Firenze alcuni giorni fa, Fujifilm da tempo ha deciso di lavorare sui suoi Clienti in un’ottica di fidelizzazione sul lungo periodo. Naturalmente, come ogni azienda, hanno dei rilasci di nuovi prodotti ogni sei mesi, (oggi rilasciano, ad esempio, dei nuovi tubi di prolunga Macro) ma non si dimentica dei Clienti del passato. Proprio oggi segnalano che il 18 Dicembre 2014 verranno rilasciati dei nuovi firmware per migliorare l’operatività e le funzionalità degli ultimi modelli X-T1/X-T1 Graphite Silver Edition ma anche delle “vecchie” X-E2/X-Pro1/X-E2. Ricordo che la X-Pro1 venne presentata due anni e mezzo fa e la X-E1 (che è una macchina degnissima, e oggi ha un prezzo irrisorio), giusto due anni fa. Due anni in questo campo sono un tempo enormemente lungo… La scelta, a mio parere, paga, perché un Cliente sa che il prodotto che sta acquistando, se tutto continua così, manterrà comunque la possibilità di rimanere valido per alcuni anni, prima di diventare obsoleto.

Vediamo, in sintesi massima, le novità introdotte da questi aggiornamenti:

  • X-T1
    • Aumento della velocità dell’otturatore elettronico fino a un massimo di 1/32000sec.
    • La modalità di simulazione pellicola “Classic Chrome”
    • Funzione “Natural Live View”
    • Controllo colore EVF/LCD
    • Selezione diretta dell’area AF
    • Pulsante di sblocco AE-L/AF-L
    • Area di messa a fuoco variabile durante la messa a fuoco manuale (MF)
    • Selezione diretta della modalità Macro
    • Q – Personalizzazione del Menu
    • Nuovi frame rate video (50P/25P/24P)
    • Regolazione esposizione manuale in modalità video
    • Supporto dell’AF a rilevamento di fase per “Instant AF”
    • Unione delle aree di misurazione esposimetrica e messa a fuoco
    • Abbassamento dei tempi di scatto minimi in modalità Program
    • Nell’impostazione “Function” sono aggiunte “Flash compensation” (compensazione flash), “Shutter type” (tipologia otturatore), “Preview Pic. Effect” (anteprima effetto immagine), “Preview EXP./WB in Manual mode” (anteprima esposizione/bilanciamento del bianco in modalità manuale) e “Lock” (blocco)
    • Stampe con “Instax Printer”
    • Funzione “Lock” per prevenire di modificare impostazioni involontariamente
    • Tre personalizzazioni del bilanciamento del bianco
    • In modalità esposizione manuale, espansione del tipo di visualizzazione dell’EVF/LCD
    • AF+MF. Ora si può passare dal fuoco automatico a quello manuale, semplicemente ruotando la ghiera di messa a fuoco
    • Supporto del tethering (collegamento al PC). Per ora solo su piattaforme PC e non MAC e con un software opzionale (speriamo lo aprano a breve su MAC e alle piattaforme standard, altrimenti rimane limitante -ed irritante- per chi, come me, tiene corsi e workshop).
  • X-E2
    • Nuova simulazione pellicola “Classic Chrome”
    • Introduzione del Time Lapse
    • Scatto remoto wireless da smartphone e tablet
    • AF+MF. Ora si può passare dal fuoco automatico a quello manuale, semplicemente ruotando la ghiera di messa a fuoco
  • X-E1 e X-Pro1
  • AF+MF. Ora si può passare dal fuoco automatico a quello manuale, semplicemente ruotando la ghiera di messa a fuoco

Aspettiamo il 18 dicembre per mettere alla prova queste novità. Intanto, se volete approfondire l’argomento, potete scaricare i comunicati stampa Fujifilm relativi a queste ultime novità cliccando qui.

©Gianluca Colla

Foto ©Gianluca Colla

Annunci