Fuji Ef-X500: il primo flash PRO di Fujifilm

Pubblico questo articolo dopo averlo fatto pubblicare in inglese sul sito fujifilm-x.com (english text here)

Come fotografo di ritratto e matrimonio, poter utilizzare luce artificiale significa poter ricreare la “mia” luce in ogni condizione meteorologica, indipendentemente dall’orario in cui posso scattare.

In questo senso, dal mio passaggio completo al sistema Fuji X, ormai tre anni fa, questo aveva una sola pecca: la mancanza di un flash professionale “serio”. Le fotocamere sono ottime, con colori reali e un incarnato favoloso; le ottiche sono al top della produzione mondiale…
Sui flash, appena passai al sistema Fuji e divenni uno dei primi X-Photographer in Italia, iniziai a stressare i miei contatti in Giappone: avevo bisogno di un flash potente, con un buon numero guida, un tempo di ricarica breve, e soprattutto gestibile in HighSpeedSync/FP, così da poter scattare oltre il “tradizionale” tempo di 1/250 per la X-Pro2.

Quando a Gennaio 2016 sono stato invitato in Giappone con altri due colleghi X-Photographer italiani per festeggiare i cinque anni della serie X, sono stato felice di vedere che finalmente era stato presentato il tanto agognato flash “professionale”. La costruzione era solida, il prodotto era bello, quindi c’era solo da attendere. L’attesa è finita poche settimane fa, con un pacco che conteneva tre EF-X500 da testare e di cui leggerete, oltre a questa prima presentazione, altri 4 articoli nei prossimi mesi.

La prima cosa che colpisce dell’EF-X500 è la costruzione: un senso di grande robustezza e materiali che richiamano la copertura delle fotocamere della serie X, quindi plastiche di ottima qualità e un materiale gommato a disegno pelle, come sulle X-T e sulle X-Pro. Altro punto che voglio evidenziare è quello che segnala l’EF-X500 come Weather Resistant ossia resistente a pioggia e polvere, così da renderlo il compagno ideale per nuove X-T2 e X-Pro2, ma anche per X-T1. Il flash è stato pensato per avere un baricentro basso, quindi le 4 pile stilo stanno nella parte inferiore, così da poter fare in modo che non si sbilanci con fotocamere molto leggere come le mirrorless Fuji.

Dal punto di vista tecnico, le caratteristiche sono queste:

– Maximum guide number of approx. 50 (ISO100・m) / 164 (ISO100•ft)*
– Zooming the illumination angle for the focal lengths of 24mm – 105mm**, and covering the illumination angle of around 20mm** when the wide panel is used
– Flash head that can be tilted up by 90 degrees, down by 10 degrees, to the left by 135 degrees and to the right by 180 degrees for bouncing light
– Equipped with LED video light that can also be used as AF assist light and catchlight
Registers up to ten combinations of various settings. Advance registration of specific shooting conditions makes it easy to activate the setting quickly when required.
* At illumination angle for the focal length of 105mm (35mm format equivalent)
** 35mm-format equivalent

Un’altra cosa che aspettavo, lavorando quasi sempre con i flash off-camera, era la possibilità di controllare la potenza del flash da remoto, sia in TTL, quando non ho tempo di pensare, che in manuale, quando invece sono alla ricerca della perfezione in situazioni completamente controllabili.

Anche in questo caso l’EF-X500 è lo strumento adatto: si possono gestire, in modalità ottica, flash remoti senza alcun problema, e le impostazioni possono essere fatte sia dal flash che dal menu della fotocamera, in maniera davvero semplice. Ovviamente, lavorando in modalità ottica, ci deve essere un flash on-camera che controlla tutti gli altri, a patto che questi si “vedano” tra loro, a meno che non si lavori in locali chiusi. In questo caso, ho testato che il flash rimbalza e può lavorare anche se sta, ad esempio, dietro il soggetto.

Parlando di tempi di ricarica, L’EF-X500 risponde rapido, allineandosi ai prodotti migliori degli altri costruttori, con un tempo di 2,5 secondi a piena potenza. E’ inoltre possibile collegare un Pacco batteria esterno che utilizza 8 batterie stilo (EF-BP1) che dovrebbe accorciare ulteriormente i tempi di ricarica, ma non ho avuto ancora modo di provarlo.

Nella parte frontale il flash ha una cornice che si può asportare per montare il diffusore grandangolare oppure un filtro IR (opzionale) che consente di scattare controllando altri flash anche con soggetti molto vicini, senza che la luce del flash master si veda. In questo modo le dimensioni del flash rimangono inalterate.

Un aspetto molto interessante del nuovo flash Fuji è la presenza di un led di grande potenza, nonostante le dimensioni. Questo permette di lavorare col flash utilizzando anche l’autofocus al buio completo, oppure di avere un’idea dell’effetto che i flash avranno, come fosse una “lampada pilota”, oppure, viste le caratteristiche video di X-Pro2 e X-T2, il led può essere utilizzato come ottima luce di supporto sia on che off camera, perché si può decidere di lasciarlo sempre acceso.

Ho utilizzato gli EF-X500 (alcuni modelli di preproduzione) per alcune settimane con un firmware in fase test, e i risultati li troverete in alcuni prossimi articoli… Per ora vi lascio con i primi scatti di prova. A presto!

 

arianna-drago_mdm_dscf4345_250716-modificaarianna-drago_mdm_dscf4606_260716-modifica-modifica

ef-x500_mdm_dscf8915_170816-modificaef-x500_mdm_img_1697_310816

ef-x500_mdm_dscf8818_170816-modificaef-x500_mdm_dscf8716_170816-modificaef-x500_mdm_dscf4296_170816ef-x500_mdm_dscf4309_170816

ef-x500_mdm_dscf8991_170816

Grazie a:
-Armando ed Erika, del B&B Fior di Vigo di Fassa, per essersi prestati a fare da modelli
-Mia moglie Federica: lei e Brando (all’epoca ancora nella pancia) sono i modelli dietro il vetro (con foto del relativo backstage bathroom style)
-Arianna Drago, modella e costumista straordinaria
-Il collega, Amico e X-Photographer Pierluigi Orler e la sua bellissima moglie Giovanna, che si sono prestati a uno scatto romantico sullo sfondo della meravigliosa Val di Fassa
-Junio and Alessandra @Intermodo Studio.